Translate

sabato 19 settembre 2015

La "malasanità" italiana, cure termali, medici pubblici e privati

L'argomento di oggi è abbastanza vasto  e di esempi negli anni ce ne sono stati tanti, ma mi soffermo su quello che mi è accaduto negli ultimi giorni...
Ho iniziato ad accusare un dolore alle orecchie, più che alle orecchie alle articolazioni (al punto di congiunzione fra l'arcata dentaria superiore e quella inferiore), mi sono recata pertanto dal mio medico curante che ha provveduto a effettuare una visita e a darmi delle gocce da mettere direttamente in entrambe le orecchie!
Fin qui tutto normale, se non fosse che dopo circa due settimane di gocce il dolore non è andato via, così sempre curando quell'otite che il dottore aveva diagnosticata mi sono state prescritte delle punture, tante punture (ne ho fatte 10). Il risultato? Completamente nullo.
Il dolore alle orecchie ha continuato indisturbato per cui avendo relativamente vicino uno stabilimento termale mi è stato suggerito di fare dei "cateterismi tubarici".
Sapete di cosa vi tratta? Ve lo spiego io in parole povere, anzi, poverissime: ti infilano un sondino nel naso e rilasciano vapore (di acque solfuree provenienti dallo stabilimento termale stesso)!
Sapete cosa succede? Una cosa bellissima: la tua testa diventa una caffettiera, perchè mentre il vapore viene rilasciato nel naso lo stesso esce dalle orecchie!
Che meraviglia... sono quelle cose nella vita che uno deve provare per rendersi conto che vi giuro "al peggio non c'è mai fine"!
Non so chi ha inventato questo tipo di terapia, ma doveva essere o un sadico o un sadomasochista!
Mi reco al mio meraviglioso stabilimento termale dove ad accogliermi trovo una sedicente dottoressa che si atteggia a luminare della materia, mi fa una visita veloce quanto uno starnuto (o forse uno starnuto dura di più) e sentenzia "Otite catorrosa cronica con membrane timpaniche molto retratte" se non avesse trattenuto la preschizione il giorno che sono andata via l'allegherei per dimostrare come questa signora sia incredibilemente preparata!
La cosa bella è che c'è gente che paga per essere visitata da questa perla della medicina!
Per fortuna dopo tante peripezie, io ho scelto l'opzione visita+cateterismi+aerosol tutto compreso, altrimenti avrei dovuto sostenere due costi separati, così facendo, invece al modico prezzo di circa 70 euro ho pagato un ticket che mi permettesse di ottenere tutte queste meravigliose prestazioni!
Arrivata alla nona seduta avevo un dolore terribile, la narice sinistra aveva iniziato a sanguinare già dopo la seconda seduta, la destra ancora reggeva, ma suppongo lo avrebbe fatto ancora per poco, perchè ogni volta che il sondino passava, avendo una forma che ricorda un uncino, sentivo che sfregava sul trigemino e avevo un indolenzimento di tutta l'arcata dentaria superiore e inferiore. Avrei voluto urlare!
Dopo la nona prestazione iniziai ad accusare dei mal di testa atroci accompagnati da dolori sparsi al viso e ai denti, così appena arrivai alle terme lo feci presente al medico che doveva effettuare la decima seduta di cateterismo tubarico. Il dottore mi guardò, poi con aria perplessa prese uno strumento apposito e mi controllò le orecchie, poi disse "Vieni ti faccio vedere dalla dottoressa".
Da premettere che ho 36 anni e che non conosco questo medico, per cui forse non era il caso di darmi del "tu", ma non ci formalizziamo!
Torno dalla dottoressa illuminata che stavolta, su invito del collega, mi dedica un minuto intero del suo tempo e dopo un attenta analisi sentenzia "Non hai otite, hai sinusite", peccato che l'otite l'aveva diagnosticata lei stessa!
Vengo inviatata a sospendere le cure e mi viene indicato un antibiotico da prendere per 5 giorni, si tratta in realtà di un farmaco molto forte che a una persona che come me soffre di gastrite non andrebbe prescritto se non in presenza di una patologia davvero grave...
Inizio a prendere questo farmaco e... inizio a star male!
Avete presente i mal di pancia quelli che ti vengono nei momenti meno opportuni e che non ti lasciano tregua? Proprio quelli! Una diarrea vi giuro che non aveva niente da inviadiare a un idrante!
Ho passato la notte su e giù dal bagno... per fortuna mio marito è un angelo, perchè l'unico bagno che abbiamo in casa è in camera!
Il giorno seguente prima di prendere il secondo antibiotico sono andata dal mio gastrenterologo di fiducia (mi segue da 15 anni e naturalmente è un medico privato, come si suol dire "a pagamento").
Il dottore ha ascoltato pazientemente il mio racconto, ha letto la diagnosi della fanatastica dottoressa ed è andato su tutte le furie quando ha visto il farmaco che mi aveva prescritto!
Mi suggerisce di prendere degli yogurt per ristabilire la flora batterica e delle soluzioni probiotiche, mi consiglia di abbandonare l'antibiotico e di sastituirlo con un antinfiammatorio accompagnato da una "copertura" per lo stomaco, poi aggiunge degli sciacqui con acqua marina per pulire le narici dal muco e attenuare i sintomi della senusite (se di senusite di tratta).
Dopo aver interloquito con lui ho iniziato ad avere dei forti dubbi sulla diagnosi fatta dalla dottoressa, così ho prenotato una visita da un otorino privato, sempre "a pagamento" e...
Ieri sono andata da questo otorino, mi ha rivoltata come un calzino, ha visitato orecchie, naso, gola, avvalendosi di strumenti fantascientifici (c'era davvero di tutto), forse per voi sarà normale, ma io non avevo mai visto tanta attrezzatura e soprattutto non di ultima generazione come quella. Al termine della visita il dottore ha detto "Signora, lei non ha otite, non ha senusite, non ha traccia di muco da nessuna parte, almeno non  nelle aree di mia competenza! Il dolore che lei accusa è dovuto molto probabilmente ai denti o comunque alla mascella. Si tratta di un problema che va al di là della mia sfera di compentenza. Posso solo dirle con estrema certezza che le sue orecchie sono sanissime, che non c'è traccia di senusite per cui sospenda immediatamente i farmaci che le sono stati prescritti"
Quindi tirando le somme (in tutti i sensi) ci questa bella vicenda posso dire di:
- Aver fatto due settimane di cure con gocce auricolari, costo 23 euro
- Aver fatto 10 punture, costo della ricetta medica quasi 8 euro
- Visita medica+Cateterismi tubarici+aerosol, costo del ticket 76.80 euro
- Antibiotico, costo ricetta medica 5.10
- Antinfiammatorio a bustine, costo 18.70
- Soluzione probiotica per curare diarrea causata dall'antibiotico, euro 10.00
- Lansoprazolo per copertura stomaco, costo ricetta 3.60
- Pieno della macchina per raggiungere lo stabilimento termale, costo 63 euro (per non contare i 10 pomeriggi persi )
- Visita dal gastrenterologo, costo 80 euro
- Visita da otorino privato, costo 80 euro
La malasanità e l'incompetenza delle strutture e dei medici pubblici mi è costata esattamente 368.20 euro e quel che è peggio: HO ANCORA IL DOLORE ALLE ORECCHIE, ANZI SONO PEGGIORATA!