Translate

giovedì 26 novembre 2015

Bonus 500 euro

Oggi avrei voluto trattare un tema più semplice, ma mentre stavo per collegarmi al sito ho aperto un link e ho scoperto una delle tante "chiccherie" del governo Renzi: il bonus di 500 euro per i diciottenni...
La prima cosa che mi viene in mente è: chi tra i suoi figli, nipoti o parenti più prossimi sta per compiere 18 anni?
E' evidente che il nostro Premier doveva fare un po' di regali ai suoi futuri elettori, per cui ha pensato bene di inventarsi una forma lecita per spendere inutilmente i fondi pubblici...
Che meraviglia, la fantasia del nostro Governo è infinita e va ben oltre la comune immaginazione, vi chiederete cosa si saranno inventati adesso i nostri "prodigiosi governanti", ebbene, sono qui per illuminarvi: in base a questa legge tutti coloro che compiranno 18 anni nel 2016 avranno una sorta di prepagata con sopra 500 euro da spendere nelle strutture e nei negozi accreditati.
Mi piacerebbe sapere quale criterio sarà usato per decidere quale teatro accreditare, quale cinema o quale libreria... Sappiamo tutti quale meccanismo si innesca in un paese come l'Italia tristemente noto per l'elevato tasso di corruzione in tutti gli ambiti, soprattutto pubblici e politici!
E chi ha già compiuto 18 anni?  Per usare una sottile metafora: La prende in quel posto!
Mi chiedo se davvero serviva mettere per iscritto una simile cazzata... ma andiamo avanti, perché a quanto pare c'è anche di peggio: la suddetta legge sarà valida per il 2016, solo se ci saranno i presupposti verrà estesa a coloro che compiranno i 18 anni nel 2017, in pratica il bonus diventerà strutturale sono se negli anni futuri le condizioni economiche dell'Italia lo permetteranno... Una domanda: E se le condizioni economiche non lo permetteranno?
La risposta è sempre una: I futuri diciottenni la prenderanno sempre in quel posto, esattamente come i diciottenni del 2015 e di tutti gli anni precedenti!
In un paese dove la disoccupazione (nonostante la falsa propaganda elettorale) ha raggiunto dei livelli veramente imbarazzanti per una società civile, mi chiedo se questa legge/cazzata fosse davvero una questione di estrema importanza.
La gente non sa cosa mangiare, i consumi hanno subito una brusca contrazione perché la gente non ha soldi, anche i generi di prima necessità vengono acquistati con parsimonia dalle famiglie di ceto medio-basso (che ormai sono la maggioranza) e il nostro Governo pensa a distribuire bonus pro-cultura che andranno a favorire i soliti potenti che vedranno accreditate le proprie strutture e i propri negozi a danno della povera gente che magari ha una piccola attività che gestisce a livello familiare e che stenta già ad arrivare alla fine del mese...
Personalmente sono disoccupata da un mese e aspetto un assegno di disoccupazione di circa 600 euro che tarda ad arrivare, mio marito è disoccupato e avendo lavorato in proprio in passato non percepisce alcun assegno di disoccupazione, per cui sinceramente me ne sbatto della legge sul bonus ai diciottenni e vorrei dal Governo di una nazione civile un provvedimento a sostegno del reddito delle persone che purtroppo non hanno lavoro o un provvedimento che aiuti me e tutti quelli che come me hanno grossi problemi economici e finanziari ad avere un lavoro, perché porca miseria la nostra Costituzione recita "L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro!".
Come sempre mi vergogno di essere italiana e di vivere in questo paese dove l'interesse della classe politica al potere viene prima della dignità delle persone che lo popolano e che ne sono cittadini...
Dopo tanto tempo ho deciso di mettere la mia foto sul profilo e come immagine di copertina, perché in quello che ho scritto in questo post ritengo sia giusto "metterci la faccia"!