Translate

lunedì 23 novembre 2015

Il cioccolato come "elisir di lunga vita"

A tutti capita, specie in questo periodo dell'anno di soffrire di una leggera forma di depressione associata ad ansia, angoscia e tristezza: non preoccupatevi è del tutto normale!
Secondo Durkheim, questo periodo dell'anno è quello in cui avvengono il maggior numero di suicidi.
Spesso l'ottimismo è una stato d'animo che risente tantissimo delle condizioni climatiche, per cui una giornata di pioggia sicuramente è meno entusiasmante di una giornata di sole in cui ci si può dedicare a tante attività all'aperto.
Se analizziamo lo studio condotto proprio da Durkheim nella sua massima opera "Il suicidio", le persone si tolgono la vita nei giorni di pioggia e questo giustificherebbe anche l'elevato tasso di suicidio nelle zone di montagna rispetto alle località marine.
Non molti sanno che è possibile combattere la depressione anche a livello alimentare, introducendo nella nostra dieta un alimento molto semplice e di uso comune: il cioccolato!
Il cioccolato contiene una sostanza chiamata serotonina. La serotonina è un neurotrasmettitore definito da molti come "ormone della felicità", perché in grado di determinare il buonumore.
Molti antidepressivi contengono proprio serotonina, per cui non sarebbe meglio gustare una buona tazza di cioccolata calda anziché ricorrere a dei farmaci?
Per oltre 2000 anni il cacao, grazie alle sue proprietà, è stato utilizzato in molte pratiche mediche. 
La storia testimonia come antiche civiltà ( Maya e Azteche) facessero largo uso di questa particolare piante per curare diverse patologie tra cui dolori cardiaci, febbre, affaticamento, anemia, dolori renali e intestinali, ecc. 
E' risaputo che i semi di cacao sono ricchi di flavonoidi, ovvero di composti chimici naturali che fungono da antiossidanti e che contribuiscono alla prevenzione di numerose patologie.
L'ampia varietà di azioni biologiche ascritte ai flavonoidi dipende in gran parte dalla loro capacità di bloccare il danno provocato dai radicali liberi, che si correla in maniera importante con molte patologie croniche degenerative.

Recentemente, gli scienziati hanno stabilito che un consumo regolare di frutta e verdura ricche di flavonoidi riduce il rischio di molte malattie croniche tra cui il cancro.
Se prendiamo in considerazione tutte le proprietà del cacao ci renderemo conto che un consumo regolare (ma moderato) di questo alimento può essere considerato realmente una sorta di "elisir di lunga vita", sebbene per  sortire gli effetti desiderati occorre scegliere un cioccolato fondente con una percentuale di cacao pari o superiore al 60%...