Translate

sabato 25 giugno 2016

Brexit: Un gruppo di parlamentari britannici lancia una petizione per un nuovo referendum e un milione di persone la firma

Dopo poco più di 24 ore dal risultato storico del referendum britannico sull'uscita della nazione dall'Unione Europea, un gruppo di parlamentari  promuove una petizione per indire un nuovo referendum sulla questione. In poche ore sono state raccolte oltre un milione di firme, cosa significa?
I britannici si sono forse pentiti della loro scelta o si sono resi conto delle conseguenze devastanti di questa decisione?
Con la petizione, i promotori chiedono al governo una regola in base al quale se la preferenza al "Remain" o al "Leave"  è sotto al 60% su un'affluenza inferiore al 75% della popolazione votante, allora dovrebbe essere indetto un nuovo referendum.
Ricordiamo che i risultati definitivi hanno visto il Leave prevalere con il 51.9% dei consensi. In pratica i britannici che hanno votato per il Leave sono stati 17.410.742, mentre quelli che si sono espressi a favore del Remain sono stati 16.141.241. La differenza è in effetti poco consistente ed espressa in punti percentuali ci si rende conto che si tratta davvero di uno scarto minimo che acquista ancora più valore se si considera il fatto che solo il 72,2% dei votanti si è recato alle urne. 
Scozia, Irlanda del Nord e Londra hanno votato largamente per il Remain, mentre il Leave ha trionfato in Galles e nel resto dell'Inghilterra. 
Il fronte Remain vuole forse fare  appello a quel 27,8% della popolazione per raggiungere il proprio obiettivo? 
Comunque sia, da questa azione si evince sicuramente il tentativo disperato di invogliare la popolazione britannica a ripensare sulla questione alla luce del crollo improvviso della sterlina e delle Borse mondiali.
La petizione che, come previsto, ha superato le 100.000 firme, sarà valutata dalla commissione incaricata e, nel caso, presentata in parlamento.
Intanto Change.org ha rivolto un appello al sindaco di Londra Sadiq Khan per una "secessione" della capitale britannica, dove i sostenitori del  'Remain' sono stati la maggioranza, dal resto del Regno Unito.
Cosa succederà staremo a vedere, ma per il momento questo desiderio di ribellione a Unione Europea tiranna dovrebbe farci riflettere...